Made in Italy Home
Archivio: 2013
  • Disegno di luce…a Madrid

    Un Disegno di luce…a Madrid All’ingresso del ristorante spagnolo Rayen un team multidisciplinare (fos) formato da Eleni Karpatsi, Susana Piquer e Julio Calvo ha creato un’illusione ottica con nastro adesivo giallo. In questa illusione, la lampada che illumina l’ingresso del ristorante vegano Rayen di Madrid sembra essere diventata parte di un fumetto. Sembra irradiarsi dalla [...]
  • Lo spazio di un duo

    David Tremlett Michel Verjux lo spazio di un duo La galleria A arte Studio Invernizzi ha inaugurato la mostra “Lo spazio di un duo” all’interno della quale saranno presentati lavori di David Tremlett e Michel Verjux. La mostra, pensata in relazione allo spazio espositivo, si pone come l’esito di un’attiva collaborazione tra l’artista inglese e [...]
  • 9 ° Festival delle luci: Berlino risplende di nuovo

    9 ° Festival delle luci: Berlino risplende di nuovo Festival delle luci di Berlino Fino al 20 di ottobre Anche quest’anno nel mese di ottobre, Berlino diventa il luminoso e frizzante palcoscenico per il 9° Festival dalle mille luci, tutto acquista nuova luce, monumenti, edifici , strade e piazze, quartieri alla moda, luoghi storici. ” [...]
  • Forumled 2013

    5 ° edizione del congresso ForumLED , una piattaforma unica per informazioni, scambi, creazione di reti e per lo sviluppo del business per i professionisti della luce e gli utenti finali. La conferenza di ForumLED della durata di due giorni dà la possibilità di ascoltare i migliori specialisti internazionali in merito allo stato di avanzamento [...]
  • Muro di luce a Berlino

    I muri di luce che separano Berlino Berlino festeggia un quarto di secolo dalla caduta del Muro, i festeggiamenti non si protrarranno per tutto l’anno come accadde nel 2009 per il ventennale, ma con iniziative concentrate nel weekend del 7, 8 e 9 novembre. Tra le anticipazioni, il coordinatore degli eventi culturali della città, Moritz van Dülmen ha annunciato che sarà ricostruito un muro, con palloncini luminosi al posto del cemento. Berlino, dunque, festeggerà accendendo 8000 palloncini che andranno a disegnare l’originaria divisione della città. Un quarto di secolo senza Muro. 25 anni dopo Berlino ricostruirà il Muro sul percorso originale utilizzando migliaia di palloncini luminosi al posto del cemento Un’installazione di grande effetto per ricreare visivamente l’imponenza della barriera che divise la città per tre decenni, che attraverserà la capitale tedesca da Nord a Sud, da Bornholmer Strasse all’Oberbaumbrücke. Un’installazione luminosa di grande effetto con 8000 palloncini che creeranno per 72 ore un muro d’aria e di luce lungo 12 chilometri. Il tracciato era fatto di due muri, quello verso ovest e l’altro per tenere lontani i cittadini dell’est. Questa installazione luminosa vuole portare alla memoria un tracciato ormai scomparso e per questo sconosciuto a gran parte delle persone che abitano a Berlino. Esistono attualmente poche porzioni del Muro originario, una di queste e la più famosa e turistica nei pressi di Warschauer. Attraverso però una fotografia scattata dallo spazio dall’astronauta Chris Hadfield, è possibile vedere una paradossale divisione ancora esistente tra le due città, dovuta proprio all’illuminazione. La fotografia evidenzia come mezza città sia illuminata con luce bianca, mentre la metà dell’est è illuminata con la luce gialla delle lampade al sodio. Questa separazione è dovuta alle scelte diverse effettuate da due diverse amministrazioni, l’amministrazione dell’est ha scelto tecnologie e soluzioni orientate all’efficienza energetica e al risparmio, quella ad ovest si è concentrata maggiormente sull’effetto estetico. Fa riflettere la separazione “illuminotecnica” ancor più netta di quella architettonica e urbanistica, visti i cambiamenti rivoluzionari vissuti dalla città. In questo quarto di secolo l’ ammodernamento degli impianti di illuminazione ha visto protagonista solo la centrale e turistica della città mentre il resto continua a essere illuminata con vecchie tecnologie se non veri e propri mostri del passato.
  • James Turrell al Guggenheim Museum

    James Turrell al Guggenheim Museum L’iconica rotonda di Frank Lloyd Wright è stata trasformata in una installazione luminosa nella prima personale dell’artista a New York in più di 30 anni. Exhibition : James Turrell Luogo: Solomon R. Guggenheim Museum , 1071 Fifth Avenue , New York Località : Piano Rotonda ; Allegato I livelli 2 [...]
  • Venezia si illumina con il Codega

    Venezia diventa il palcoscenico esclusivo della prima edizione del Premio Codega, dedicato alle migliori installazioni di LED Lighting Design. Sarà lo storico e monumentale Arsenale di Venezia la cornice privilegiata della prima edizione del Premio Codega, dedicato alle migliori soluzioni di LED Lighting Design, realizzate nell’ultimo anno nel settore Commercial (*). L’11 ottobre prossimo, designer, [...]