Made in Italy Home
Posted in Arte, Ecocultura
16/04 2015

Ad Euroluce: Favilla. Ogni luce una voce.


Euroluce: le migliori proposte del mondo dell’illuminazione

Il Salone Internazionale dell’illuminazione è giunto alla sua 28a edizione e ha aperto le porte ai visitatori da martedì 14 a domenica 19 aprile presso il quartiere fieristico di Rho, in sinergia con l’Anno Internazionale della Luce proclamato dall’Unesco proprio per il 2015. L’ampia offerta merceologica, l’innovazione e l’eccellenza fanno di Euroluce la fiera di riferimento del mondo dell’illuminazione. Con 38.000 metri quadrati di spazio espositivo e 475 espositori italiani ed esteri tra i migliori del settore, Euroluce si conferma la fiera internazionale di riferimento del mondo della luce, dove protagoniste sono l’innovazione tecnologica e la cultura del progetto. La vasta offerta merceologica spazia dalle novità in fatto di apparecchi per l’illuminazione da esterni, da interni, industriali, per spettacoli ed eventi, per il settore ospedaliero, per usi speciali a quelle in fatto di sistemi di illuminazione, sorgenti luminose e software per le tecnologie della luce.

Euroluce non è solo il luogo di incontro e di business business per eccellenza, ma anche la manifestazione all’avanguardia nel campo dell’eco-sostenibilità e del risparmio energetico declinati sia nel settore decorativo sia in quello illuminotecnico.
Accanto all’offerta commerciale il Salone Internazionale dell’illuminazione in Piazza San Piazza San Fedele presenta una innovativa proposta culturale sul tema della luce l’installazione evento “FAVILLA. Ogni luce una “FAVILLA. Ogni luce una voce”.
Il progetto dell’architetto Attilio Stocchi è un racconto-ricerca sull’essenza della luce aperto non solo ai visitatori del Salone, ma all’intera città di Milano che ospita la manifestazione fieristica da oltre cinquant’anni.
Raffaella Pollini

FAVILLA è un racconto e una ricerca sull’essenza della luce, ideata in occasione dell’Anno Internazionale della Luce e delle tecnologie basate sulla Luce proclamato dall’UNESCO per il 2015 e in perfetta sinergia con Euroluce.

Per indagare la natura intrinseca, fisica della luce è stata realizzata una grande “black box” , un parallelepipedo scuro e opaco, rappresentazione simbolica di ciò che ancora non si può vedere.
Gli interni di un magnifico prisma costituiscono l’anima di FAVILLA, dove la luce si esalta come in un cristallo e genera sorprendenti effetti.

La rappresentazione racconta la “manifestazione” della luce, associata ogni volta a un particolare suono. Luce come persona, con i suoi stati d’animo e la sua voce.
Seguendo un percorso all’interno dell’installazione gli spettatori vivranno una stupefacente esperienza immersiva dedicata completamente alla luce.

I quattro episodi centrali della rappresentazione espongono le quattro caratteristiche di movimento della luce: propagazione rettilinea, diffrazione, riflessione e rifrazione, che ne svelano il suo essere contemporaneamente onda e corpuscolo. A ogni episodio segue un intermezzo che ne declina le caratteristiche vitali nel mondo naturale: i raggi solari, la fotosintesi clorofilliana, l’arcobaleno…

Un progetto dell’architetto Attilio Stocchi realizzato con il patrocinio del Comune di Milano e grazie alla collaborazione di Ford Motor Company

 

COMMENTI DEGLI UTENTI

Non ci sono commenti relativi a questo articolo