Made in Italy Home
Posted in Formazione
7/04 2008

Architectural Lighting dedicato ai beni culturali

La valorizzazione dei beni storici e culturali, siano essi collocati in centri storici all’aperto od al chiuso, o in ambiti museali, rappresenta un momento strategico in relazione allo sviluppo economico e culturale del nostro paese.
I cambiamenti degli stili di vita, una nuova sensibilità verso ciò che rappresenta il nostro passato considerato, non più un puro "oggetto" della memoria, ma anche un bene da valorizzare ed il bisogno di riscoprire delle radici e delle matrici culturali da riproporre alle nuove generazioni, trasformano opere d’arte e memorie storiche in interlocutori viventi.
I fruitori di questi servizi sono in costante aumento: significativa, a questo proposito, la disposizione del Ministero dei Beni Culturali che autorizza l’apertura dei Musei anche nelle ore notturne.

Si pone allora, in termini più pressanti, il problema della conservazione e della valorizzazione di questi beni e più particolarmente quello della loro illuminazione.
In questo ambito specifico l’uso di materiali e di tecniche non adeguate può compromettere e danneggiare testimonianze di culture storiche e di memorie più recenti.
Ciò richiede figure professionali specializzate nel settore dell’illuminazione dei beni culturali.

L’obiettivo del corso è quello di fornire i fondamenti di questa disciplina, sia dal punto di vista teorico che da quello applicativo. Si prefigge di far acquisire agli iscritti le nozioni e i concetti principali relativi ad argomenti specifici: i principi di funzionamento di sorgenti e apparecchi di illuminazione, la comprensione dell’interazione fra luce e ambiente, la conoscenza delle tecniche di base di calcolo illuminotecnico, i metodi e criteri di progettazione illuminotecnica.
Sono previste anche sperimentazioni ed esercitazioni pratiche, relativamente alle conoscenze teoriche apprese durante il corso, avvicinandosi all’arte della progettazione della luce, prevedendone ed interpretandone i risultati con una nuova competenza che possa rendere i partecipanti in grado di padroneggiare la materia.
Il corso è rivolto a tutti coloro abbiano interesse e bisogno di formazione/informazione sulla disciplina illuminotecnica come, ad esempio, progettisti architettonici o edili, dipendenti di enti pubblici operanti nell’illuminazione, dipendenti di aziende di produzione e distribuzione di apparecchi di illuminazione, tecnici d’installazione nel settore illuminotecnico.

Il corso si basa su tre aspetti fondamentali: l’insegnamento tecnico-scientifico (nel quale vengono analizzate le leggi fisiche che governano la materia), l’insegnamento applicativo-progettuale (in cui vengono proposti i metodi e gli strumenti per l’esecuzione e la presentazione dei progetti), e l’insegnamento storico-culturale (attraverso il quale si impara ad inquadrare la progettazione della luce nell’ambito più generale delle altre discipline progettuali).
Con questa metodologia didattica il corso vuole insegnare ai suoi allievi una sorta di cultura critica, necessaria alla determinazione della soluzione illuminotecnica più adatta alle esigenze della committenza.

I docenti:
- Francesca Marchetti (esperta in storia dell’arte)
- Piergiorgio Capparucci (esperto in Architectural Lighting)
- Marica Panicciari (Architetto Lighting Designer)
- Maurizio Gianandrea (Presidente Libera Accademia della Luce)

info: Phone 368.954781
e-mail: info@lighteducation.com

Materie di studio:
- Approcci alla Storia dell’ arte
- Fisica della Luce
- Breve storia dell’illuminotecnica
- Riflessione e rifrazione
- Riflettanza e assorbimento delle superfici
- Grandezze fotometriche
- Luce naturale e luce artificiale
- Processo della visione
- Visione del colore e psicologia del colore
- Confort della luce
- Caratteristiche delle sorgenti di luce, lampade, ottiche, parabole.
- Apparecchi di illuminazione, tipologia di emissione luminosa
- Irradiazione della luce variazioni cromatiche e specifiche sul colore

- Il Design della Luce
- classificazione tipologica e design
- requisiti, flessibilità d’uso
- Luce per i Beni Culturali
- modelli concettuali per una corretta metodologia di progetto
- criteri di scelta delle apparecchiature
- comfort visivo
- interagenza con i linguaggi artistici
- modelli di progettazione illuminotecnica assistita (es.: Mostre e Musei, Architettonica di Esterni, Siti Archeologici, Chiese storiche, Luce per le opere d’Arte)
- La progettazione illuminotecnica assistita
(programmi computerizzati per la progettazione illuminotecnica)
- modelli di progettazione illuminotecnica assistita
- rendering illuminotecnico
- calcolo illuminotecnico
- criteri di scelta dei programmi
- domotica

durata 24 ore 3 giorni Costo 250 Euro
Nel costo è compreso il libro "Architetture di Luce" di Silvio De Ponte
la t-shirt dell’Accademia della Luce.
Attestato di partecipazione
I prezzi si intendono Iva esclusa e non comprendono il vitto e l’alloggio.

Su richiesta abbiamo convenzioni con strutture agrituristiche 50 Euro camera singola a mezza pensione www.laghidifaldo.com

 

COMMENTI DEGLI UTENTI

Non ci sono commenti relativi a questo articolo