Made in Italy Home
Posted in Arte, Formazione
22/06 2016

Future World: dove l’arte incontra la scienza

FUTURE WORLD: dove l’arte incontra la scienza è co-curato con TeamLab, un gruppo giapponese di fama mondiale e  pluri-premiato. Insieme a ArtScience Museum, il collettivo artistico ha costruito il più grande parco giochi digitali di Singapore che copre 1.500 metri quadrati. La mostra coinvolgente e interattivo permette al pubblico di diventare parte integrante delle opere in mostra, e gli impianti si evolvono in modo dinamico con la loro presenza e partecipazione.

 

“Siamo entusiasti di lanciare Future World, nuova mostra permanente di ArtScience Museum in occasione del nostro quinto anniversario, abbiamo esplorato l’intersezione tra arte, scienza, tecnologia e cultura. Le nostre mostre e programmi dimostrano che è l’interazione tra queste aree che crea innovazione e nuove idee.  Crediamo che dove l’arte e la scienza si incontrano si costruisce il futuro. È stato per noi naturale lavorare con TeamLab, la loro combinazione fluida di espressione artistica, ingegnosità tecnologica,  ricerca scientifica e la loro insistenza sul fatto che, ‘ noi siamo il futuro ‘ hanno reso questo team nostro partner ideale “, ha detto la signora Honor Harger, direttore esecutivo di ArtScience Museum.

“Insieme, abbiamo creato un mondo digitale che si compone di grandi installazioni artistiche e progetti interattivi per i visitatori di tutte le età, l’ambiente sempre in evoluzione mette i visitatori al centro delle opere d’arte. Future World è un invito a divertirsi,  giocare ed esplorare, ma anche riflettere sulla nostra posizione proprio rispetto al mondo naturale, gli altri e l’universo. Speriamo di evocare nei visitatori un nuovo e fantasioso senso di meraviglia del mondo intorno a noi “, ha aggiunto Honor Harger.

“Siamo fortunati ad avere l’opportunità di lavorare con le magnifiche persone a ArtScience Museum per creare Future World. Per questa mostra unica, abbiamo selezionato 15 opere d’arte che meglio mostravano il rappoto tra arte scienza e istruzione. Abbiamo intenzione di aggiornare continuamente la mostra, in tal modo speriamo di incoraggiare i visitatori a continuare a tornare alla mostra e co-creare con gli altri visitatori “, ha dichiarato Toshiyuki Inoko, fondatore di TeamLab.

Con 15 installazioni digitali appositamente selezionate Future World porta i visitatori in un viaggio di scoperta attraverso quattro narrazioni fondamentali – Natura, Città, parco e lo spazio.

Natura
L’avventura inizia con una suggestiva passeggiata attraverso un mondo interattivo di flora e fauna  interamente in tecnologia digitale, ricreando l’esperienza di essere collegato alla natura. Mentre i visitatori si muovono attraverso queste gallerie, essi sono invitati a riflettere sul rapporto complicato che condividono con il loro ambiente.

Tre recenti opere di TeamLab sono presentati in questa  galleria, portando i visitatori in un bellissimo ecosistema di fiori e farfalle digitali. L’opera d’arte è sia generativa – le piante e farfalle sono creati da un algoritmico, e reattiva – rispondono alla presenza e  cambiano in base sul nostro comportamento. L’opera mostra in maniera evocativa come si replica in un ambiente naturale il ciclo della vita, morte e rinascita in tempo reale. I fiori fioriscono delicatamente in sintonia con le quattro stagioni dell’anno, si può dire che grazie a questa installazione i visitatori possono sperimentare le quattro stagioni in una sola stanza.

 

Questa installazione larger-than-life dà uno sguardo verso il futuro, illustra, ad esempio, l’aumento del livello del mare dovuto al cambiamento climatico, sulla base di dati scientifici derivanti dal World Wildlife Foundation (WWF). La previsione dell’aumento del  livello del mari di tutto il mondo di più di un secolo è condensato in un lasso di tempo di dieci minuti, si crea così l’illusione nello spettatore di essere inghiottito dal mare in aumento, incoraggiando i visitatori così a riflettere sugli effetti ambientali a lungo termine dei cambiamenti climatici.

Città
Il viaggio prosegue per i visitatori per gioco scivolano verso  ‘Città’ – un vivace città al cui ingresso il visitatore si confonde con il traffico virtuale che popola questa città virtuale. Adulti e bambini avranno la possibilità di provare l’urbanistica e la costruzione di elementi architettonici attraverso modi innovativi e divertendosi.

Sketch Town

Quest’opera d’arte clou raffigura una città fittizia basata su Singapore. I bambini possono lasciar andare la loro fantasia, e colorare, disegnare oggetti come automobili, edifici e navi spaziali. Queste immagini bidimensionali si animano e si muovono intorno a loro un grande schermo. L’opera d’arte cresce e si evolve costantemente,  gli oggetti in città si muovono a velocità diverse e in direzioni diverse, adimati dal tocco del pubblico .
Connesso a Sketch Town è Sketch Town Paper Craft, una speciale installazione che permette ai visitatori di trasformare i loro disegni in modelli di carta, che possono poi essere assemblate al modello di carta tridimensionali. Questo è dove l’esperienza del visitatore si materializza in un ricordo fisico da portare a casa con loro.

Connecting! Train Block

In quest’opera interattivo, bambini lavorano e giocano insieme per progettare la propria rete di trasporto. Blocchi di legno, che si distinguono per forma e colore, vengono utilizzati per la progettazione di strade, ferrovie e fiumi. Automobili, aerei, barche ed elicotteri possono anche essere aggiunti per portare la vita alle infrastrutture.

Media Block Chair

Composto da sedute leggeri in fibra di vetro, questi cubi possono essere visti come i mattoni della ‘città’. Adulti e bambini sono invitati a costruire mobili high-tech, come sedie e panche, o strutture architettoniche come muri e pareti divisorie. I singoli blocchi si scambiano informazioni tra loro quando sono collegati. L’installazione incoraggia i visitatori a essere sia innovativo e pratico nel processo di creazione.

A Table Where Little People Live

Un piccolo popolo, una comunità di personaggi in miniatura che vivono all’interno di tavoli circolari. Quando visitatore mettere le mani, o un oggetto, sul tavolo, il piccolo popolo salta su di esso. Le azioni dei piccoli persone cambiano in risposta alla forma e colore degli oggetti che interagiscono con lori.

Parco
Il terzo capitolo di questa mostra invita a giocare e divertirsi, e di apprezzare il  ’gioco’ come parte integrante ed essenziale della vita umana. Qui, i bambini e le loro famiglie sono invitati a imparare e giocare insieme utilizzando una combinazione di tecnologia fisica e digitale.

Universe of Water Particles

Mentre i visitatori si allontanano dalla vita urbana, saranno ricollegati con la natura attraverso la spettacolare pezzo centrale della mostra, un universo di particelle d’acqua. Una cascata alta otto metri creato in uno spazio virtuale con migliaia di particelle di acqua che creano una cascate lungo la facciata del muro. L’installazione replica la magnificenza di una cascata vera e propria, invitando i visitatori ad immergersi in un momento di magia come quando si incontra la grandezza della natura. Le particelle di acqua sono programmati in modo digitale e generate per produrre un’accurata simulazione della caduta dell’acqua che scorre in conformità alla legge della fisica, producendo una vera e propria cascata incredibilmente che sembra essere viva.

Create! Ocpscotch for genius

Questa installazione unica permette ai visitatori di progettare il proprio gioco personalizzato organizzando cerchi, triangoli e quadrati su una tavoletta elettronica, che vengono poi proiettate sul pavimento. Quando i partecipanti sapientemente atterrano sulle stesse forme in successione, si innescano bei colori e suoni.  Si tratta di un gioco di scoperta che mette alla prova le abilità e la fantasia per tutte le età.

Light ball orchestra

Come opera centrale del ‘Park’, queste sfere di luce formano un’orchestra elettrizzante di suoni e colori. Toccando uno delle grandi sfere cambia il colore e il suono di quelle intorno ad essa, creando un effetto simile. I movimenti provenienti da altre aree inviare increspature in direzioni diverse, creando interazioni dinamiche e giocose in tutto lo spazio. I partecipanti di tutte le età scherzosamente collaborano spingendo, facendo rimbalzare e rotolare le palline, cambiando continuamente la composizione, colore e suono dello spazio.

Sketch Aquarium

Questa installazione presenta un mondo acquatico digitalmente reso in cui le creature del mare bidimensionali , disegnate su carta dai visitatori, prendono vita in un oceano virtuale. L’opera d’arte cresce e si evolve costantemente con le diverse immagini che i visitatori aggiungono. I visitatori possono nutrire i pesci e creature marine toccando immagini di sacchetti di cibo per pesci sullo schermo. In Sketch Acquarium, i singoli processi creativi diventano parte di un’ unica esperienza condivisa.

Story of the Time when Gods were Everywhere

In questo mondo proiettato in digitale, i visitatori di tutte le età possono creare il proprio ambiente toccando i caratteri cinesi e giapponesi, che poi si trasformano in elementi naturali come vento, pioggia, alberi e montagne. Quando i visitatori toccano i personaggi, la storia comincia e il movimento dei loro corpi evolve il mondo. Proprio come in natura dove si ripetono non ci sono due momenti identici, il visitatore sperimenta una nuova storia ogni volta che incontra l’opera d’arte.

Space

Al di là della natura, la vita della città e lo sport ricreativo, il viaggio attraverso la mostra si conclude con un immaginario imbarcarsi verso l’alto nello spazio astronomico, i visitatori sono così condotti al cuore dell’universo.

Crystal Universe

Quest’opera d’arte monumentale, coinvolgente e interattiva permette ai visitatori di sperimentare fenomeni astrofisici come i pianeti, stelle, galassie, e perfino le onde gravitazionali. Questo splendide opere d’arte utilizza la tecnologia di visione di TeamLab Interactive 4-D, che consente agli utenti di controllare oltre 170.000 luci a LED che, insieme, danno l’illusione di stelle in movimento nello spazio. Così, i visitatori sperimentano l’universo dal suo interno, come li circonda, e li avvolge, e risponde alla loro presenza, in tal modo i visitatori stessi si sentono come parte della vastità dello spazio celeste.

 

COMMENTI DEGLI UTENTI

Non ci sono commenti relativi a questo articolo