Made in Italy Home
Posted in Ecocultura, Ricerca
4/05 2012

Dopo il seminario Porte aperte alla Domotica: un futuro a portata di mano

Dopo il Seminario Porte aperte alla Domotica:
un futuro a portato di mano, diverso, pragmatico e confortevole.

Molto apprezzato il seminario “Porte aperte alla domotica” che ha avuto luogo lo scorso 28 aprile in Puglia presso la Foel Spa.
Seminario patrocinato dal politecnico di Bari, dalla Provincia di Taranto e dal Comune di San Giorgio Jonico.

Come affermato da uno dei relatori, l’ing. Riccardo Comper, il seminario ha dato la possibilità di “una visione di futuro diversa, da lui definita positiva e pragmatica, resa ancor più ricca da passione, spirito innovativo ed etica.
L’evento aveva tra gli obiettivi quello di stimolare la curiosità sull’argomento, ma anche di rispondere a molti dei dubbi e delle inesattezze esistenti sull’argomento oltre a quello di valorizzare il territorio, di aprire nuove prospettive economiche e tecnologiche.
Il seminario è stato aperto dall’intervento di benvenuto del Sig. Di Martino, che ha fatto riferimento anche alla tematica della strategia d’impresa. A seguire il saluto del Prof.Luigi De Filippis in rappresentanza del Politecnico di Bari, espressione dell’importanza della sinergia tra imprese ed università.

Il seminario è entrato nel vivo con l’ing. Riccardo Comper, della società Livingtech, che ha introdotto il tema del seminario, quello della Domotica, partendo da ciò che questo termine indica con esattezza , da un punto di vista etimologico, esso significa infatti casa automatica ed informatica. Si fa dunque riferimento ad ambienti progettati e tecnologicamente attrezzati che divengono sicuri e confortevoli oltre che controllabili tramite l’uso di connessioni remote.
Non si tratta dunque di una nuova tecnologia, di un prodotto o di un lusso, ma semplicemente di un insieme di tecnologie integrate già reali, esistenti che coinvolgono impianti illuminotecnici, di riscaldamento, di telecomunicazione, audio, video , web e molto altro.
La domotica utilizza software programmabili che possono dunque essere di volta in volta configurati diversamente per soddisfare ogni tipo di esigenza.

Le parole chiave emerse sono dunque la qualità della vita, la sicurezza e il risparmio energetico .
Segue poi l’intervento dell’Ing. Andrea Balzarotti, della società LedControl , relativo alla domotica nell’ambito del controllo dell’illuminazione, grazie alla quale è possibile gestire in modo digitale la luce. Si tratta di tecnologie atte a modificare la temperatura di colore della luce, il colore della luce emessa, creando variazioni e conseguentemente scenografie statiche o dinamiche per grandi spazi e realtà. Concetto fondamentale è quello del risparmio energetico che entra in ballo grazie alla possibilità di scegliere di accendere, spegnere, regolare l’intensità luminosa con sensori di luminosità, permettendo anche la regolazione della stessa a seconda della presenza della persona in base ad una programmazione oraria. Si ha dunque l’unione delle competenze della Building and Lighting Automation, con riferimento anche alla gestione della Luce Naturale.
Durante il seminario la visione di alcuni video permette agli spettatori di godere della visione di progetti realizzati con queste tecnologie, con scenari di volta in volta diversi e spettacolari.
Il seminario prosegue con gli ultimi due interventi di natura culturale.

La dott.ssa D’Amato ha illustrato la cultura tecnologica nell’era del web, l’importanza dunque dei Blog e dei Portali per la diffusione della cultura della luce e delle nuove tecnologie appunto, per lo scambio dei saperi in tempo reale grazie alla tecnologie Web 2.0. Il portale, il cui significato letterale è propriamente porta d’accesso , esprime la sua natura quella che permette agli utenti di entrare in un mondo in cui vi è una una massa critica di contenuti già verificati, selezionati, accessibili, da ritenersi attendibili, di diversa natura, si entra poi nello specifico di Luceonline.it con l’approfondimento di alcuni dei contenuti trattati nell’arco di dieci anni, con interviste, presentazione di testi, fiere, corsi, reportages e molto altro.

Infine l’intervento della dott.ssa De Filippis, sottolinea le caratteristiche principali della Domotica con valenza sociale. Una domotica rivolta in particolare ai portatori di handicap e alle persone anziane che riescono, con questi ausili tecnologici, a recuperare la propria autonomia, la propria sicurezza non solo fisica ma anche psicologica, consentendo anche alle persone che li curano e li amano di sentirsi più tranquilli a seguito della ritrovata indipendenza e allo stesso tempo della possibilità di controllo delle abitazioni dei propri cari.

Il seminario si chiude con la proiezione di un video tra informazione e futuro, proiettato verso una realtà non molto lontana, altamente tecnologica che lascia assaporare il gusto di ciò che ormai non è più fantascienza.

 

COMMENTI DEGLI UTENTI

  1. 08/05/2012

    Ringrazio l’azienda Foel e le risorse umane che la compongono per aver dato vita con passione, professionalità, impegno e intraprendenza a un singolare evento formativo, promuovendo una positiva cultura tecnologica a favore della qualità della vita e per il benessere di ognuno. Lode e merito quindi a una delle poche aziende che, pur in un momento di comune depressione economica, sa guardare avanti con intelligenza, positività e spirito innovativo.